Scintilla

“Particella incandescente” la definisce lo Zingarelli. Nasce da un fuoco, ma muore subito se non si trasforma in un altro fuoco. ”Scintilla”, il nostro luogo di dialogo intende sprigionarsi dall’Evangelii Gaudium di Francesco – che è il suo documento programmatico – e propagarsi alla nostra realtà locale. E’ un sogno che potrebbe anche svanire, ma vale la pena di cominciare. …

Ripensare la “Scuola Diocesana di Teologia”

Scuola Diocesana di Teologia

Dopo alcuni decenni di attività la “scuola Diocesana di Teologia” è stata sospesa. Da vari anni ne era direttore don Alberto Bigarelli, dimissionario dal 2015. Collaborava come segretario il diacono Mauro Cova. Ai vari corsi si sono iscritti ininterrottamente degli allievi, che, secondo i vari corsi, oscillavano all’incirca tra i cinque e i trenta. Erano preferiti i corsi biblici. Ultimamente …

Per Carpi … si cambia!

Binari

La presentazione il 5 ottobre in duomo della Lettera Pastorale per il corrente anno del vescovo Erio ha registrato un convinto ed universale applauso, a differenza della frattura (fra tifosi e perplessi) prodottasi clamorosamente il 15 agosto, dopo il terzo sfogo pubblico dell’ormai Emerito.  Trascorso un settennio, caratterizzato da restauri importanti ( onore al merito), ma anche purtroppo da una …

Sinodalità: una parola difficile

Sinodolità

Sinodalità è una parola non molto comune e quasi del tutto estranea al linguaggio popolare. Eppure, è una delle parole più comuni nei testi di Papa Francesco, nonostante la semplicità di linguaggio che tutti gli riconoscono. Che cosa significa di fatto e, soprattutto, come potremmo descrivere la realtà che intende significare? Un ampio e approfondito studio della Commissione Teologica Internazionale …

E camminava con loro …

E camminava con loro

“Uno come è lo conosci sulla strada. Lui camminava su sabbie di strada, ai suoi piedi non rosso di tappeti in attesa, né la vita imprigionata nell’immobilità delle cerimonie, ma la vita, con l’odore della vita.” Angelo Casati, Il racconto e la strada, Centro Ambrosiano, Milano 2011, p. 8. Con la data del 1° ottobre 2019 – memoria di Santa …

La ricomparsa dell’autoritarismo

Pifferaio

Il bisogno di regole e limiti può favorire l’uomo solo al comando La nostra epoca ha visto cadere il principio di autorità. Tale principio è stato bersaglio, assieme alle figure che lo interpretavano e fra le prime quella del padre, delle critiche del ’68 contro un sistema patriarcale.  Ne è conseguito che le istituzioni forti, Stato, Chiesa, famiglia non sono …

Ripartire

Antonio Rosmini - Delle cinque piaghe della Santa Chiesa

L’evento eccezionale delle recenti dimissioni del vescovo di Carpi, monsignor Francesco Cavina, a fine giugno, ha imposto una battuta di arresto nel plurisecolare cammino della nostra diocesi. Il passo da tempo era anche rallentato a motivo di un silenzio pubblico non sempre innocente, del terremoto e altro. E’ tempo di riprendere con “parrhesia” (cioè in pubblico e con franchezza) il …

Le dittature più pericolose

Dittature

Ogni dittatura offende l’uomo perché lo priva del bene più prezioso e, per lui, più qualificante: la libertà. Possono esserci varie forme di dittatura; tra esse, le più pericolose sono quelle che minano la radice stessa della libertà, ossia la coscienza (ciò che ci distingue in quanto persone umane). Desidero indicarne alcune. Anzitutto, il fondamentalismo religioso. Si tratta dell’imposizione di …

Suicidio del padre

Dopo il temporale

Le dimissioni del nostro vescovo sono un fatto grave. Accade molto raramente. Ha interrotto volontariamente, in modo brusco, inatteso dai più e irreversibile le relazioni precedenti. L’analogia più appropriata mi sembra il suicidio del padre. Dal punto di vista teologico il vescovo rappresenta personalmente per la diocesi il ruolo di Cristo “capo”, che guida, nutre, ammaestra la sua chiesa (il …

Alcune domande che Salvini ci impone

Non mi sento di poter giudicare nessuno. Il giudizio spetta a Dio soltanto. Anche i nostri tribunali dovrebbero avere coscienza che sono chiamati a giudicare comportamenti, e non persone in quanto tali. Sì, i comportamenti, tutti siamo tenuti a considerarli, allo scopo di accettarli o rifiutarli. La mancanza di questo discernimento produrrebbe (e produce di fatto) quell’indifferenza (o menefreghismo) che …

Dopo le dimissioni

Musei Vaticani

Per comprendere davvero le ragioni e le conseguenze di un gesto, che ha sorpreso non solo all’interno del tessuto diocesano ma l’opinione pubblica tutta, occorre leggere congiuntamente in filigrana diversi documenti: il messaggio di congedo di mons. Cavina, quello di saluto di don Erio, come preferisce esser chiamato l’arcivescovo Castellucci, l’intervista di quest’ultimo a Nostro tempo, il settimanale della diocesi …